Esondati e Offesi

Anche Montalcino – nelle sue parti basse – subisce l’affronto di un’esondazione, da parte di un fiume che lascia trasparire qualche malessere. I problemi stanno a monte, ovviamente, ma l’esondazione, gli allagamenti, lo straripamento, i disagi e le offese al territorio sono qui, al confine tra due province. Con l’acqua al segnale di piena arriva anche la risulta; insieme ai tronchi, alle ramaglie e ai detriti, ecco cinquant’anni di amnesia del territorio che vanno a sbattere contro i piloni del ponte sull’Orcia. Qui al confine tra Siena e Grosseto  salta all’occhio, l’inutilità di una discussione affinché prevalga una provincia piuttosto che un’altra. Non vorrei più vedere immagini come questa, non vorrei che distratti dalla prevalenza delle province non ci si accorgesse della prevalenza del cretino, così ben illustrata da Fruttero &Lucentini, antan, quando non ci eravamo ancora accorti che l’Italia ci si stava sbriciolando sotto i piedi.

10 pensieri su “Esondati e Offesi

  1. Sono le sette e venti di sera. Continua a piovere. Nel mio minuscolo ufficio di Sant’Angelo Scalo ho sollevato da terra quasi tutto. Non le prese della corrente che sono a pochi centimetri da terra. Spero che l’Orcia non venga a bussare a questa porta. L’acqua è piuttosto vicino al paese…

  2. Mia cara, come certo tu sai grazie alla geniale Aministrazione Provinciale di Siena (quella che ha rimosso i cartelli stradali per far provare le gioie del gioco a nascondino a turisti e camionisti) se pulisco dalle ramaglie un mio fosso commetto un grave reato contro l’Ecologia. Quella con la E maiuscola, ben’inteso. Vedi, sei tu che non capisci; le alluvioni fanno parte del ciclo naturale dell’ambiente, e quei bei cadaveri gonfi che si arenano sulle rive forniranno adeguato concime a nuovi alberi. Orsù balliamo tutti felici, con le margherite tra i capelli, a Madre Natura che si riappropria dei campi violentati dall’aratro!

    • No, io faccio parte di un contesto davvero obsoleto: quelli che pensano – molto banalmente – che prevenire non sarebbe prova di lungimiranza, bensì pratica obbligatoria..
      Discorso lungo che poi mi fa passare per vestale dell’antipolitica (o per pericolosa comunista sovversiva).

    • Con moltissimo ritardo rispondo (ero via). Mi par di ricordare intorno ai quattrocentocinquanta. Può anche darsi però che l’organico sia stato ridotto, da qualche anno a questa parte…

  3. No, cara Elisabetta, solo le parti basse di Montalcino , lato Maremma, sono state alluvionate. Certo non come ad Albinia, dove i danni sono allucinanti, le case e le attività sono state completamente sommerse e rovinate. Bisognerà capire se ci sono supporti per quelle persone così duramente colpite!

Rispondi