Satira & Libertà. Satira è libertà.

Il mio pensiero va all’ineguagliabile Wolinskij, agli uomini di Charlie Hebdo che sono morti in quanto liberi, ironici, sarcastici, satirici e … sì, occidentali, va a Michel Houellebecq e al suo profetico libro. L’Islam che si è espresso questa mattina a Parigi mi fa orrore, come quello che colpisce ovunque il pensiero e le idee libere, che vanta la morte come sublimazione della vita, le ‘vergini’ come ‘premio’, che decreta la shaharia per Salman Rushdie, che vuole imporre il califfato del pensiero.

Viva la satira, viva la libertà di pensiero.

4 pensieri su “Satira & Libertà. Satira è libertà.

  1. Chi uccide gente inerme, la rende schiava o la sgozza in nome di qualunque credo è un adoratore di Satana, non di Dio. E come tale non ha scuse né ragioni storiche, va semplicemente cancellato come fu cancellato Hitler. E condannato alla damnatio memoriae, per sempre.

  2. certamente, come dice Stefano. Purtroppo dalla memoria di certi non si cancella affatto. risuscitano le forze del male per quanto bestie siano

Rispondi