Visioni, luci, controluce

Come sarà l’anno in cui ci siamo – ineluttabilmente – inoltrati? Durissimo, come l’anno precedente, io mi immagino. Con il saluto d’addio di un grande musicista e (or ora) anche quello di un uomo – emblema della ‘riemergente’ cultura italiana – non poteva essere altrimenti. L’unica strada è quella della luce: il vero discrimine delle nostre esistenze. Una vita ‘illuminata bene’ (v. Hemingway), dalla ricerca, dall’amore, dalla pietas, dalla conoscenza, e … sì dalla luce che anima l’universo mondo; un’esistenza che dia spazio a tutto quello che sta dietro all’apparire e all’apparenza.

La mia piccola Lulù (la più grande di tre ‘mie’ piccole) disegna intenta, seduta al suo posto d’ordinanza, nel mio casino casereccio, tra carte e colori e nevrosi nonnesche. Alla radio, musica: il “Concerto di Capodanno” dei Wiener  Philharmoniker con Strauss e dintorni. Ecco senti Lulù questo è il concerto che ogni anno si tiene a Vienna, per celebrare, per salutare, l’anno nuovo. Segue indispensabile spiega: un anno è finito, un nuovo anno inizia, proprio oggi.

“Anche a Milano?” Chiede, molto interessata la mia piccola disegnatrice indefessa. Certo che sì, la rassicuro: l’anno nuovo è ovunque; tuttavia non basta, e avrei dovuto capire che mi inoltravo in un campo delicato e inedito. Anche a Milano c’è un anno nuovo, ma a Lulù non basta: “In tutto il mondo?” Certo che sì, è un anno nuovo e bello lustro, in tutto il mondo. Ma a Lulù (che deve avere una quantità di pianeti nel segno della Vergine, e comunque la tendenza a dare contorni precisi a ogni fenomeno) non basta: “Anche a Saturno?”, approfondisce, e io confermo. Ma io mi blocco, perché penso che forse su Saturno il tempo scorre diversamente e ne ho avuto l’indiretta conferma negli sguardi un po’ smarriti degli amici a cui ne ho fatto cenno e ho chiesto notizie precise in merito.

Come sarà questo anno nuovo su Saturno? Verrà in sogno a raccontarmelo Georges Prêtre con il suo bel volto di seducente uomo sportivo e musicale, e un sorriso malizioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.